SPAZIO PREMIUM LIBERO!



Sei in: Home » Calcio Tvb

La "birra Pieroni" e Cicciolina.Gli striscioni invadono la città

Pubblicato il: 28-07-2020


Da La Nazione di Arezzo:
Metri e metri di striscioni. Le principali arterie, le rotonde più trafficate, ma anche gli incroci. Da viale Giotto a viale Signorelli, passando dalla rotonda in fondo a viale Duccio da Buoninsegna, quindi quella dell’ospedale e in prossimità di Porta San Clemente. Un pioggia di striscioni: messaggi diretti senza tanti giri di parole a Giorgio La Cava, Ermanno Pieroni, alla politica aretina e anche alla stampa locala, rea di non aver indagato a fondo e vigilato su quanto stava accadendo.

"In campagna elettorale tutti bravi a parlare - si legge in uno striscione - vogliamo i fatti: c’è l’Arezzo da salvare!". "Pieroni, la birra preferita dai procuratori", "Chi dice Ermanno dice danno". Ma gli striscioni, firmati dalla Curva Sud e quindi da tutti i gruppi, sono finiti anche all’ingresso della sede di Coingas ed Estra, rivolti in particolar modo a quest’ultima. "Per noi l’Arezzo è tutto per voi un’Estra" accanto al quale campeggiava anche "Pensare in grande è normale ma prima si investe nello sport locale" richiamando il legame tra l’azienda con Fiorentina e Siena. Come detto non mancano i messaggi per La Cava e Pieroni, reo di aver ‘acquistato’ oltre ai giocatori anche i giornalisti.

Ne parliamo con Maurizio Polverini.

Camera di Commercio