SPAZIO PREMIUM LIBERO!



Sei in: Home » Dituttounpo'

Recovery Fund, abbiamo vinto noi: ora però non buttiamo via quei soldi

Pubblicato il: 24-07-2020


Da Fanpage:
Sì, si può dire che abbiamo vinto noi. Sì, perché dei 750 miliardi complessivi di aiuti per superare la crisi post Coronavirus, l’Italia ne otterrà ben 209, molti di più dei 173 promessi dalla prima proposta della Commissione Europea. Sì, perché i Paesi cosiddetti “frugali” non avranno alcun diritto di veto – né da soli, né assieme – su come l’Italia deciderà di spendere i suoi soldi. Sì, perché avevamo bisogno come l’aria di tanti soldi in tempi rapidi. Sì, perché ha ragione il presidente del Consiglio dell’Unione Europea Charles Michel quando afferma che il Recovery Fund da 750 miliardi era a dispetto dei più inguaribili degli ottimisti una missione impossibile.
Oggi abbiamo vinto, ma sarà la nostra ultima vittoria se non sapremo far davvero tesoro di quelle centinaia di miliardi. Anche perché se butteremo via quei soldi, come abbiamo fatto negli ultimi decenni, la nostra economia difficilmente si risolleverà da una crisi come quella che sta arrivando, con 10-12 punti di Pil in meno e uno o due milioni di disoccupati in più. Oggi abbiamo vinto, ma la partita più difficile è quella che inizia domani. Quando torneremo da Bruxelles e dovremo ricominciare a distribuire quei soldi, a Roma. Questa volta prendere i soldi e scappare non basta più. Questa volta finirà molto male, se non li sapremo spendere.
Ne parliamo con il nostro candidato a sindaco Luciano Imbriani.

Camera di Commercio