SPAZIO PREMIUM LIBERO!



Sei in: Home » Lamen...TELE

Prezzo benzina, arrivata la stangata

Pubblicato il: 05-10-2019


Da Il giornale:
Una settimana dopo gli attacchi aerei a due impianti della compagnia petrolifera Aramco in Arabia Saudita, ecco profilarsi per i consumatori italiani una vera e propria stangata.
Mentre l'azienda ha aperto le proprie porte ai media per mostrare i danni subiti dagli impianti, provocati da un attacco terroristico con droni e missili cruise la cui paternità è stata rivendicata dai ribello Houthi dello Yemen (ma Usa e Arabia Saudita danno la colpa all'Iran), nel nostro Paese si va verso l'aumento dei prezzi dei carburanti. Aramco si è detta fiduciosa sul fatto che "torneremo ai livelli di produzione pre-attacco" del greggio "entro la fine di settembre", ma intanto il presidente della Federazione dei distributori di benzina, Bruno Bearzi, ha detto che i prezzi di benzina e gasolio aumenteranno. "A meno di drastiche variazioni delle quotazioni internazionali alla chiusura dei mercati di oggi o del tasso di cambio euro-dollaro - le parole di Bearzi riportate da Adnkronos -ci sono presupposti per prezzi tendenzialmente in moderato aumento - entro +0,5 cent/litro - per i prossimi quattro giorni". Colpa come detto degli attacchi in Arabia Saudita del 14 settembre, che hanno fatto schizzare verso l'alto il prezzo del petrolio Brent di 3,11 euro/barile. "La quotazione internazionale Cif mediterraneo dei prodotti lavorati è a +2,4 cent/litro per il gasolio e balzata di +3,7 cent/litro per la benzina e, con Iva, le variazioni per i prodotti sono, rispettivamente, di + 2,9 e di +4,5 cent/litro", ha aggiunto il presidente di Figisc Confcommercio.

Aumenti che non faranno altro che accrescere la differenza di prezzo dei carburanti tra l'Italia e gli altri Paesi europei. Come sottolinea Bearzi, si tratta di "+22,6 cent/litro per la benzina e +20,4 per il gasolio", con le tasse a incidere "nella settimana sul prezzo finale della benzina per il 63,05% e per il 58,39% su quello del gasolio.
Ne parliamo con Claudio Marraghini titolare del distibutore API di Arezzo Zona Archi.

Camera di Commercio