SPAZIO PREMIUM LIBERO!



Sei in: Home » Dituttounpo'

Il governo rinuncia al taglio del debito pubblico e delle tassedi governo

Pubblicato il: 04-10-2019


Da Bussiness insider:
Taglio del debito addio. Il Pd rinuncia a tutte le sue promesse elettorali per sposare la teoria del Movimento 5 Stelle: ridurre il debito facendo salire il prodotto interno lordo. Una ricetta contestata da tutti gli economisti per il semplice fatto che dal secondo dopoguerra in poi non ha mai funzionato. A dettare la linea, però, è il M5s insieme al premier Giuseppe Conte e poco importa che il ministero dell’Economia sia presidiato dal Pd con Roberto Gualtieri. L’anno prossimo, dunque, il deficit verrà portato al 2,2% del Pil: un disavanzo di circa 35 miliardi di euro che servirà, in larga misura, a finanziaria una manovra da 30 miliardi di euro.
Ne parliamo con Luciano Imbriani.

Camera di Commercio