SPAZIO PREMIUM LIBERO!



Sei in: Home » Dituttounpo'

Franzoni libera dopo aver scontato 11 anni

Pubblicato il: 09-02-2019


Da La stampa:
«Da un lato sono contenta, dall’altro vorrei trovare la maniera di far capire alla gente che non sono stata io». Desiderio di Annamaria Franzoni che è ora una donna libera. Condannata a 16 anni per aver ucciso il figlioletto Samuele nella villetta di Cogne il 30 gennaio 2002, entrò nel carcere bolognese della Dozza nel 2007, ne uscì nel 2014 per scontare il resto della pena ai domiciliari nella casa di famiglia a Ripoli Santa Cristina, Appennino emiliano. Si è sempre professata innocente. Samuele aveva 3 anni e lei lo lasciò solo in casa per 8 minuti: «Qualcuno me lo ha ucciso». Era stata condannata a 16 anni, poi ridotti a meno di 11 grazie all’indulto, un periodo che la buona condotta e la partecipazione a progetti di reinserimento le ha permesso di accorciare ulteriormente, regolando con alcuni mesi di anticipo il suo debito con la giustizia.
Ne parliamo con Carlo Brandini Dini di rientro da un breve periodo di convalescenza. Ben tornato Carlo!

Camera di Commercio