SPAZIO PREMIUM LIBERO!



Sei in: Home » Dituttounpo'

Arezzo: area verde nell'ex Cadorna: sarà abbattuto muro di Icastica

Pubblicato il: 09-10-2017


Da Arezzo tv:
Stipulato questa mattina il contratto di riacquisizione del parcheggio Baldaccio al Comune di Arezzo. L'atto è stato firmato per la parte comunale dal direttore del servizio di pianificazione urbanistica e governo del territorio ingegner Alessandro Farnè e per la società Imprepar-Impregilo dall'ingegner Francesco Di Odoardo. Nella parte centrale di piazza Fanfani, nell'ex Cadorna, sarà realizzata un'area verde con un passaggio verso piazza del Popolo tramite l'abbattimento del muro che attualmente ospita un'opera di Icastica.
Il sindaco Alessandro Ghinelli: “si è chiuso un percorso lungo almeno sedici anni durante il quale varie amministrazioni, da Lucherini a Fanfani, hanno tentato di recuperare il parcheggio Baldaccio, che dal primo ottobre finalmente torna a pieno titolo di proprietà comunale. Siamo arrivati a una risoluzione anticipata, che sarebbe invece avvenuta nel 2028. Le cose sono andate bene per l'amministrazione visto che è Imprepar-Impregilo, partecipazioni del gruppo Salini Impregilo, che ci paga per restituirci il parcheggio: c'è un saldo positivo per il Comune per alcune partite che si sono succedute. Il fatto di aver recuperato il parcheggio ci porta a riacquistare un accesso nuovo per chi proviene dall'autostrada. Adesso il soggetto deputato a prendersi in carico il parcheggio è Atam. Le parole chiave a questo punto sono pulizia, guardiania e creare un luogo per i fruitori per l'acquisto dei biglietti. Inoltre studieremo la possibilità di realizzare un accesso diretto ai box da via Montecervino. Abbiamo un'infrastruttura fortemente penalizzante per il nostro territorio che è il raccordo Arezzo-Battifolle, sentiamo fortemente la necessità di adeguare questa infrastruttura che recapita a via dei carabinieri e al Baldaccio. Vedremo di costruire un sistema di navette che facciano il percorso Baldaccio-Guido Monaco- Piazza del Comune e all'inverso Piazza del Comune-Guido Monaco- Baldaccio. Il parcheggio Baldaccio dimostra come le concessioni trovano una corretta collocazione nelle opere pubbliche quando c'è una corretta gestione del servizio, mentre la funzione del gestore si sposa con il costruttore spesso con difficoltà”.
Ne parliamo con Piero Franchini.

Camera di Commercio